06.68891162
info@c-partners.it

Corrispettivi telematici nel primo semestre dell’obbligo

Circolare del 14.02.2020

Con risoluzione 6/2020 l’Amministrazione è intervenuta per fornire chiarimenti:

lo scontrino e la ricevuta fiscale sono sostituiti dal documento commerciale da inviarsi telematicamente:

volume affari > 400.000 euro: corrispettivi telematici obbligatori dal 01/07/2019

volume affari <400.000 euro: corrispettivi telematici obbligatori dal 01/01/2020

In caso di mancata emissione del documento sanzioni pari al 100% dell’imposta non documentata, ed in caso di 4 violazioni nel quinquennio è disposta la sospensione della licenza.

Nel primo semestre di vigenza (31/12/19 e 30/6/2020) delle nuove disposizioni le sanzioni non si applicano se i corrispettivi sono trasmessi entro il mese successivo alla data dell’operazione.

I corrispettivi giornalieri devono essere trasmessi telematicamente all’Agenzia entro 12 giorni.

I contribuenti della fascia < 400.000 euro senza registratore telematico possono inviare i corrispettivi giornalieri entro il mese successivo, fin quando non istallano il registratore di cassa telematico.

Chi certifica le operazioni con emissione di fattura elettronica non ha l’obbligo del registratore di cassa.

Vi è obbligo di emissione di fattura in caso di richiesta da parte del cliente.

Per i soggetti il cui obbligo è scattato dal 01/07/2019 e che non hanno ancora provveduto all’invio telematico dei corrispettivi giornalieri, hanno la possibilità di assolvere a detta disposizione entro e non oltre la scadenza della dichiarazione iva annuale 2019, per non incorrere nelle sanzioni sopra indicate.